SINEFRINA: L’ARANCIA AMARA CHE AIUTA IL DIMAGRIMENTO

La Sinefrina è una sostanza contenuta nell’arancia amara, che grazie alle sue proprietà aiuta il dimagrimento.

sinefrina-l-arancia-amara-che-aiuta-il-dimagrimento

La pianta dell’arancio amaro (Citrus Aurantium), nota anche col nome di melangolo, è un albero appartenente al genere Citrus. Coltivato già dagli Arabi a partire dal IX secolo, venne da loro importato in Sicilia all’inizio dell’anno Mille. Rispetto all’arancio dolce, la varietà dell’arancio amaro è meno apprezzata per il sapore, ma può vantare un valore maggiore dal punto di vista fitoterapico.Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia sono diverse (le foglie, la scorza dei frutti e quella dei frutti immaturi), ciascuna con specifiche proprietà.L‘olio essenziale di arancio amaro, per esempio, può favorire la funzione digestiva e l’eliminazione dei gas intestinali. Ma la parte usata negli integratori di sinefrina è la scorza dei frutti. Vediamo perché.

PROPRIETÀ DELLA SINEFRINA PER DIMAGRIRE

La scorza dei frutti immaturi di arancio amaro è spesso usata nella formulazione di integratori specificiconcepiti per favorire il controllo del peso corporeo.Grazie all’elevato contenuto di sinefrina, l’estratto dei frutti di arancio amaro può infatti:sostenere il metabolismo, in particolar modo quello dei lipidi (i grassi);favorire l’equilibrio del peso corporeo.Ecco perché un integratore di sinefrina può essere d’aiuto per dimagrire.

IL MECCANISMO D’AZIONE DELLA SINEFRINA

La sinefrina estratta dall’arancio amaro «è un alacaloide che agisce liberando adrenalina con riduzione dell’appetito, riassorbimento del grasso e un aumento del dispendio energetico» (B. Brigo, L’uomo, la fitoterapia, la gemmoterapia, Tecniche Nuove, Borgomanero 2009).Semplificando, possiamo quindi dire che la sinefrina aiuta il nostro corpo a bruciare di più. In particolare favorisce l’utilizzo dei grassi (metabolismo dei lipidi) per convertirli in energia. Per questo motivo la sinefrina è considerata un efficace bruciagrassi naturale.

SINEFRINA PER DIMAGRIRE: LE PIANTE SINERGICHE

L’estratto di arancio amaro è spesso usato nella formulazione di prodotti dimagranti.Ma come scegliere l’integratore di sinefrina più efficace? La compresenza di altri principi attivi può essere utile per sfruttare al massimo le proprietà della sinefrina per dimagrire. Secondo alcuni studi, per esempio, «l’assunzione di caffeina potenzia l’azione della sinefrina, prolungandone l’attività» (B. Brigo, Ibidem). Ecco perché, per un effetto sinergico, la sinefrina può essere associata a piante come guaranà, cola e matè, ottime fonti di caffeina.

SINEFRINA E FITOTERAPIA

Molto spesso in fitoterapia si sfruttano, per esempio, le proprietà del guaranà, proprio per l’elevato contenuto di caffeina.Ricordiamo, però, che il suo utilizzo è sconsigliato a donne in gravidanza e allattamento, e a chi è molto sensibile agli effetti delle sostanze eccitanti. In questi casi, è possibile scegliere un integratore di sinefrina senza caffeina ma con altre piante e nutritivi sinergici. Per esempio, fosforo e vitamine del gruppo B, favoriscono il normale metabolismo energetico. Questo significa che aiutano il corpo a sfruttare grassi e zuccheri per rivacarne energia, prima che si depositino.

Un valido integratore a base di Sinefrina che può contribuire alla perdita di grasso è l’OVF BRUCIAGRASSI THERMOGENIC:

https://parafarmaciaovf.it/5895-bruciagrassi-thermogenic-ovf.html?search_query=bruciagrassi&results=5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *