STRESS OSSIDATIVO E CAPELLI BIANCHI

LO STRESS OSSIDATIVO ELEVATO PROMUOVE L’NVECCHIAMENTO E LA FORMAZIONE DI CAPELLI BIANCHI?
Il tempo produce significativi cambiamenti nel nostro organismo. Tra quelli più visibili c’è sicuramente la comparsa dei capelli bianchi, frutto sia di una carenza di antiossidanti endogeni come Glutatione, SOD , Catalasi, che di minerali importanti come Zinco, selenio, Rame e vitamine B attive cioe’ metilate, ma anche per una eccessiva produzione da parte del follicolo, di perossido di idrogeno. Cioè, acqua ossigenata forte ossidante responsabile della produzione dello stress ossidativo endogeno.

A sostenerlo con particolare convinzione è un team di ricercatori europei, secondo cui la produzione di acqua ossigenata da parte del follicolo inibirebbe la normale sintesi della melanina, il colorante naturale dei capelli.
Stando a quanto affermato da Gerald Weissmann, direttore del Faseb Journal, il giornale delle società americane di biologia sperimentale, “non solo i biondi cambiano il colore dei loro capelli. I follicoli di ognuno di noi producono piccole quantità di perossido di idrogeno, ma quando si diventa vecchi questa quantità aumenta e produce i suoi effetti. Questa ricerca va alla radice del problema della canizie”.

Durante le loro analisi gli studiosi hanno in particolar modo evidenziato che la produzione di perossido di idrogeno è favorita dalla riduzione della catalasi, un’enzima che scinde l’acqua ossigenata in acqua e ossigeno. Secondo la reazione : 2(H2O2)=2H2O +O2 Il perossido di idrogeno cioè l’acqua ossigenata che tutti conosciamo, è un sottoprodotto di molte reazioni metaboliche che la cellula deve assolutamente eliminare non appena e’ formato. Il suo accumulo sarebbe mortale senza l’intervento dell’enzima miracoloso CATALASI.

Quindi utilizzando Nutraceutici contenenti Catalasi biodisponibile come OVF ANTIOX HAIR potremmo ripristinare il nostro colore naturale dei capelli e inoltre abbassare lo stress ossidativo endogeno diminuendo la formazione di H2O2, responsabile di infiammazioni , deterioramento cognitivo, acidificazione dei tessuti, e invecchiamento precoce. La catalasi è un enzima antiossidante endogeno che noi produciamo che aiuta l’organismo a convertire il perossido di idrogeno in acqua e ossigeno, in questo modo previene la formazione di bollicine di anidride carbonica nel sangue!

Il perossido d’idrogeno è un prodotto di scarto naturale, ma molto distruttivo, prodotto da tutti gli organismi che dipendono dall’ossigeno. Esso viene prodotto quando gli acidi grassi sono convertiti in energia e quando i globuli bianchi attaccano e uccidono i batteri. La catalasi è inoltre fondamentale nella distruzione delle tossine, potenzialmente dannose come l’alcol, il fenolo e la formaldeide, e aiuta a prevenire la conversione del perossido di idrogeno in pericolosi radicali di ossidrile, che potrebbero potenzialmente attaccare e mutare il DNA.

La catalasi lavora in modo stretto, con la Superossido Dismutase per prevenire i danni da radicali liberi, all’organismo. Il SOD converte il pericoloso radicale di super ossido, in perossido di idrogeno, e ora sappiamo che la catalasi dopo l’azione combinata della SOD lo converte in acqua e ossigeno. La catalasi deve essere uno degli enzimi più efficienti nelle nostre cellule. Ogni secondo l’enzima catalasi converte milioni di molecole di perossido di idrogeno in acqua e ossigeno.
Molte persone pensano che i capelli grigi siano un segnale normale dell’invecchiamento, ma le ricerche hanno dimostrato che a causare questo fenomeno è un eccessivo accumulo di perossido d’idrogeno nell’organismo. Il perossido di idrogeno interferisce con la melanina, il pigmento che colora i capelli e la pelle. Dunque, se vedete che i vostri capelli iniziano a diventare grigi, la cosa da fare è aumentare la produzione di catalasi nelle cellule per rimanere in salute!

Contemporaneamente viene rilevato che le situazioni combinate di alti livelli di perossido di idrogeno e di bassi livelli terminano per alterare la formazione della tirosinasi, un enzima che serve alla produzione della melanina. La melanina, a sua volta, è considerato come il pigmento responsabile non solamente del colore dei capelli, quanto anche della pelle e degli occhi.
La ricerca potrebbe dunque rappresentare un elemento concreto per lo studio di sostanze che possono impedire ai capelli di diventare grigi, e pensare altresì a soluzioni , probabilmente più importanti, come ad esempio contro la vitiligine, una malattia che è contraddistinta da una significativa depigmentazione della pelle, e che fino ad oggi non ha potuto trovare una valida terapia nel contrastarlo . Ma ci sono ottimi studi che vedono l’utilizzo di Vitamina D3 / Vitamina A ,Vitamina K2 , e antiossidanti che stimolano la produzione di Glutatione, SOD, Catalasi e melanina nel migliorare le forme di Vitiligine anche se e’ una malattia autoimmune e molte volte può’ riservare ripercussioni psicologiche.

LA NATURA CI HA MESSO A DISPOSIZIONE TUTTO QUELLO CHE SERVE, DOBBIAMO SOLO DARGLIENE LA POSSIBILITA’!
Ci sono tantissime piante medicinali che contengono enzimi antiossidanti come Glutatione , Catalasi e SOD . CATALASI – GLUTATIONE :Cofattori indispensabili sono : ACETILCISTEINA E SELENIO ..KUZU-HE SHOU WU ( Polygonum multiflorum ),INDOLO-3-CARBINOLO, SULFORAFANO; ASPARAGINA . SOD Superossido dismutasi :Cofattori indispensabili sono : RAME ,ZINCO e MANGANESE..EMBLICA ( AMLA ), ERBA DIGRANO , MELONE AMARO; CHAGA ( fungo medicinale ) Tutte queste piante medicinali formulate in sinergia nel formare un fitocomplesso attivo presenti nel OVF ANTIOX HAIR : Kuzu, Melone amaro ,Erba di grano, Indolo, Emblica e soprattutto il POLYGONIUM MULTIFLUORUM anche chiamato He Shou Wu possono aiutare nel ritrovare il giusto rapporto tra specie antiossidanti e aiutare nel ritrovare la naturale colorazione dei capelli. E’ dimostrato che l’He Shou Wu non è solo un rimedio naturale per i capelli bianchi precoci: viene usato nell’erboristeria asiatica anche come rinvigorente sessuale (anche per la caratteristica di aumentare il numero e la forza degli spermatozoi nel caso di un soggetto maschile e nella donna aumenta la fertilità’ ) e come rilassante del sistema nervoso centrale. Ha anche caratteristiche che portano alla purificazione del sangue e ad un effetto anti infiammatorio; inoltre, essendo ricco di potenti anti -ossidanti, combatte con successo i radicali liberi e per questo è un rimedio che ha effetti anti invecchiamento e che portano complessivamente ad un aumento della longevità (ovviamente sempre affiancando all’He Shou Wu uno stile di vita corretto). Inoltre, l’He Shou Wu è estremamente ricco di ferro e di zinco: entrambi fondamentali per il corpo umano, specialmente lo zinco è un minerale richiesto da tutte le forme di vita. Numerosi aspetti del metabolismo cellulare sono strettamente collegati allo zinco: lo zinco gioca un importante ruolo nella crescita e nello sviluppo, nelle risposte del sistema immunitario, nelle funzioni neurologiche e nella riproduzione. E proprio grazie all’He Shou Wu è possibile migliorare fondamentali funzioni legate al sistema immunitario, oltre che al miglioramento del funzionamento delle ghiandole surrenali e modulazione nella produzione dell’adrenalina.

Per il massimo dei risultati abbinerei il He Shou Wu sia con altre piante medicinali presenti nel OVF ANTIOX HAIR e anche il rame , manganese, SOD,Acetil-cisteina, Selenio, Biotina e vitamine B attivate presenti tutti insieme nel RE-Mitoccondrial Plus sia per abbattere lo stress ossidativo endogeno responsabile di molte patologie e sia per aiutare fortemente a ripigmentare i capelli bianchi e a stimolare i follicoli dormienti anche per la ricrescita e vigore del capello. Bisogna ascoltare il nostro corpo e inibire lo stress ossidativo responsabile del nostro invecchiamento.

stress-ossidativo-e-capelli-bianchi

https://parafarmaciaovf.it/5538-ovf-antiox-hair-120-cps.html

Benessere Totale, Dr Fabrizio Marrone
Farmacista esperto in Nutraceutica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *