IL LISOZIMA: PRIMO ANTIBIOTICO SCOPERTO

IL PRIMO ANTIBIOTICO SCOPERTO E’ UN COMPONENTE DEL NOSTRO ORGANISMO: IL LISOZIMA
Il lisozima è una proteina presente nelle secrezioni biologiche (saliva, lacrime,secrezioni spermatiche, muco nasale, latte materno ecc) e nelle uova (l’albume ne contiene grandi quantità ed è la fonte da cui viene estratto).
Il lisozima ha un’azione antibatterica e antivirale, non a caso, dunque, il lisozima viene abbondantemente secreto nelle regioni corporee maggiormente esposte al contatto con patogeni (cavo orale, congiuntiva ecc).

Il LISOZIMA è il primo antibiotico scoperto!
Alexander Fleming ha soperto il lisozima mentre stava svolgendo una ricerca mirata per scoprire farmaci antibiotici. Egli ha continuato per anni ad aggiungere alle colture batteriche tutto quello che gli veniva in mente, cercando qualcosa che ne rallentasse la crescita. Fleming ha scoperto il lisozima per caso, un giorno, mentre aveva un forte raffreddore, ha aggiunto una goccia di muco ad una coltura e con sua grande sorpresa i batteri sono morti. Egli ha scoperto una delle nostre difese naturali contro le infezioni.
Il lisozima protegge molti posti ricchi di cibo potenziale per i batteri con il quale questi potrebbero crescere.

Il lisozima che utilizziamo nei nostri integratori è estratto dall’uovo di gallina, dove protegge le proteine e i grassi che servono a nutrire il pulcino che si sta formando.
Anche le lacrime e il muco contengono lisozima per combattere le infezioni nelle superfici più esposte. Il sangue è il posto più pericoloso dove i batteri possono crescere, perchè verrebbero trasportati in tutti i distretti del corpo. Nel sangue il lisozima fornisce una certa protezione, insieme con le armi ancora più potenti del sistema immunitario.
Quindi i principali effetti farmacologici del lisozima sono rappresentati dalle azioni antibatterica, antivirale ed immunomodulante.

La prima, prevalente sui germi gram+, è in gran parte dovuta all’attività litica sulla parete batterica (scissione delle strutture mucopolisaccaridiche a livello dei legami glicosidici); particolare effetto regolatore viene svolto sull’ecosistema batterico intestinale, con proliferazione della flora acidofila e ripristino dell’equilibrio tra processi fermentativi e putrefattivi. Nei riguardi dell’attività antivirale, la molecola interviene durante la fase esocellulare del virus attivando fattori difensivi (attivazione sistemi immunitari) e/o attraverso una interazione con recettori cellulari di superficie (inibizione attività sinciziogena che è la fase di fusione tra la membrana del virus e quella della cellula ospite). Infine l’effetto immunomodulante che viene attribuito alla regolazione dell’attività complementare, alle interferenze sulla riproduzione e differenziamento delle cellule immunocompetenti, all’intervento nei processi di fagocitosi, all’aumento del potere battericida del sistema anticorpo-complemento.

La sua importanza immunitaria è testimoniata dal fatto che neonati alimentati con latte artificiale privo di lisozima, hanno una frequenza di episodi diarroici tre volte superiore rispetto ai neonati alimentati con latte materno (in cui, oltre al lisozima, troviamo anche anticorpi e lattoferrina).Il lisozima ci protegge dal continuo pericolo delle infezioni batteriche. E’ un piccolo enzima che attacca la parete cellulare dei batteri. I batteri hanno un robusto rivestimento di catene di carboidrati, legate trasversalmente da piccole catene peptidiche, che avvolge la loro delicata membrana per difenderla dalla forte pressione osmotica interna della cellula. Il lisozima rompe queste catene di carboidrati, distruggendo l’integrità strutturale della parete cellulare e quindi i batteri esplodono per la loro stessa pressione interna.Per questo lo suggeriamo per la sua azione antivirale e antibatterica, nella prevenzione di patologie causate da virus che possono presentare una sovrainfezione batterica come quelle a carico dellapparato digerente e del sistema respiratorio ed è anche largamente utilizzato nelle infezioni da HerpesVirus.

I nostri sono suggerimenti per una corretta integrazione alimentare, non devono sostituirsi ad un alimentazione equilibrata e a prescrizioni mediche.
In caso di politerapia e prima di iniziare ogni tipo di integrazione rivolgersi sempre al proprio medico di base.
https://parafarmaciaovf.it/7362-ovf-lisozima-500-mg-60…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *