Archivio Categoria: Salute e Benessere

PQQ: LA MOLECOLA CHE PROTEGGE CERVELLO, CUORE E FAVORISCE LA BIOGENESI MITOCONDRIALE

La pirrolochinolina chinone (PQQ) è una molecola scoperta nel 1964 dal biochimico norvegese Jens G. Hauge, come importante cofattore nei processi metabolici nei batteri. Circa 15 anni più tardi, il biologo S. A. Salisbury e i suoi colleghi riuscirono ad isolarla da alcuni microrganismi ed a determinarne l’esatta struttura chimica. Tuttavia, solo nel 2003, il […]

DECADIMENTO COGNITIVO E VITAMINA D

La carenza di vitamina D è strettamente collegata al decadimento cognitivo. Da sempre considerata come uno dei principali ormoni steroidei polifunzionali presenti nel nostro organismo, la sua principale attività si concentra sul metabolismo osseo e sulla funzione muscolare. Molto spesso una sua concentrazione eccessiva può essere accompagnata da effetti extra-scheletrici a carico della risposta immunitaria […]

SEI SICURO DI UTILIZZARE OMEGA 3 SENZA MERCURIO?

L’Intossicazione da Mercurio può portare dolori articolari e muscolari. Il mercurio si deposita sui tessuti molto lentamente nel corso del tempo, quindi può generare dolori articolari neurologici, infiammazioni e rigidità agli arti.Un altro sintomo dell’intossicazione da mercurio può essere la stanchezza, la debolezza muscolare o i crampi.Naturalmente, non è semplice collegare questi sintomi ad un’intossicazione […]

FIBROMIALGIA: UNA MALATTIA MITOCONDRIALE?

Non è nuova la teoria che mette in relazione la fibromialgia con un indebolimento o una disfunzione dei mitocondri. Solo recentemente, tuttavia, un gruppo di ricercatori spagnoli è riuscito a verificare la presenza di una disfunzione mitocondriale in campioni di cute di malati di fibromialgia. La reumatologia scientifica ha preso atto di questo studio pubblicato […]

Proprietà e benefici della Vitamina K2 (o MK7)

Da dove deriva questa vitamina cosi’ importante? La Vitamina K2 è una vitamina essenziale scoperta di recente che sta attirando l’attenzione del mondo scientifico internazionale per via delle sue evidenze cliniche che dimostrano la sua importanza cruciale nella lotta contro le malattie più comuni e devastanti del nostro tempo e cioè l’osteoporosi e le comuni […]